venerdì 7 novembre 2014

trenta dì: ottobre

Ottobre ha avuto un sottofondo musicale che ho ascoltato e riascoltato e riascoltato ancora. Ancora e sempre. Questo disco. Ogni momento era buono per ascoltarlo. In particolare questa. Me la sono cantata in giro per casa a squarciagola, stonata e calatissima nella parte. Un privilegio riservato solo a pochi sventurati intimi. Accendete le casse, e felice ascolto.

A ottobre ho raccolto tutto il sole possibile. Mi ci sono caricata le pile e sono andata avanti come un treno. Destinazione preferita: la terrazza. Gli ultimi pastrocchi liberatori, golosi caffè con un po', giusto un po', di gelato al mio privatissimo bistrot da un tavolino per due, cucire panno e lana sotto l'ultimo tepore della stagione, semi di zucca messi ad asciugare prima di essere tostati in un esperimento mal riuscito.





Sono andata a caccia di luce, a ottobre. Anche dentro casa. E tra secondi lampadari finalmente finiti, eccessi di zelo ("mamma, potto iutalti co 'e mullette?"), pannocchie sgranate perchè abitate da miriadi di farfalline infestanti, siamo scivolati dentro l'autunno. E allora abbiamo riacceso il forno. E ripreso posto sul tappeto.





A ottobre sono andata a caccia di colore. Siamo andati in montagna, bassa montagna, e dove qualche mese fa tentavamo di mettere in piedi un goffo quanto buffo, e assai miserello pupazzo di neve, abbiamo visto pecore e mucche pascolare. E siamo entrati nel bosco.


A ottobre ho scoperto il lato "uffi" di aver aperto bottega: fuori c'è un sole che pare estate e meriterebbe coperte stese sul prato e pelle seminuda, e invece tu sei in casa a non farti scappare la luce giusta per far foto e, soprattutto, sei circondata da renne, campanelli e omini di panpepato. E mancano due mesi a Natale. Aiuto. Almeno fossi in Florida mi consolerei poi con una passeggiata al mare.

Ma poi il postino ti lascia nella cassetta delle lettere un pacco che quando lo apri ti verrebbe da scendere giù, rincorrerlo ed abbracciarlo. Ma non lo fai perchè, primo, ti prenderebbe per pazza. E c'avrebbe pure un poco ragione. Secondo...questo tripudio di colore ti sequestra dietro l'obiettivo. E vederle lì, tutte assieme, 150 matassine di filo, lunghe otto metri l'un per un totale di, boh?...chilometri?, pensi a tutto quello che ci potrai fare. E scatti, scatti, scatti. E progetti, progetti, progetti. E ti penti di non averla aperta prima 'sta bottega!
L'avevo detto, no, che mi ero ricaricata per benino?



Ora che piove da giorni sto rallentando un po'. Chissà che così le batterie durino di più!

16 commenti:

  1. Ogni volta non vedo l'ora di leggere il tuo resoconto mensile!!!! Buon Novembre!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere sapere che aspetti quest'appuntamento, è uno di quelli a cui mi dedico con più piacere! buon novembre anche a te!

      Elimina
  2. Bello questo ottobre ;) Un ottobre RICCO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, ho portato a "casa" molto, davvero molto. e ho fatto, fatto tanto. ne avevo bisogno, un gran bisogno.

      Elimina
  3. Bello andare a caccia di colori :)

    RispondiElimina
  4. Grazie di questi sprazzi di luce e di colore, interiore ed esteriore insieme! Buon mese di novembre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie. spero di riuscire ad essere altrettanto determinata nel cercarli e brava nel trovarli quest sprazzi anche il prossimo mese. e pure quelli dopo...

      Elimina
  5. anche io sto cominciando a pensare alla decorazioni di Natale:-)) nel frattempo ho fatto il carico di pigne di tutte le dimensioni e ora si accettano suggerimenti.....!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, io ora che ho finito di fare quelle per lo shop devo iniziare a pensare a quelle per me. a gennaio vedrò omini di panpepato e alberelli ovunque...aiuto! per le pigne ti posso suggerire quelle superglam che abbiamo fatto noi l'anno scorso. ecco il link: http://shaulalala.blogspot.it/2013/12/rockinaround-pigna-tree.html

      Elimina
  6. ma che meraviglia! ma dovresti mettere il link alla tua bottega da qualche parte sulla home page!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ti ringrazio un sacco per questo commento perchè mi hai dato modo di capire che, nonostante ci fosse comunque un link allo shop sull'homepage, non era così visibile e chiaro, e quindi ho provveduto subito ad aggiungerne un altro! però non ti sei firmato!!! grazie comunque, caro anonimo! ;-)

      Elimina
  7. Anche io ho bisogno di suggerimenti per gestire decine e decine di pigne di varie dimensione.
    Che fantastico il tuo ottobre e buon novembre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lascio anche a te allora lo stesso suggerimento che ho lasciato a Francesca! ecco qui:http://shaulalala.blogspot.it/2013/12/rockinaround-pigna-tree.html

      Elimina
  8. Che bello Shaula quando hai tra le mani un nuovo materiale e le idee in testa arrivano come per magia! Si perché in effetti a volte un progetto arriva da sé, bello completo e indipendente, altre volte invece nasce da un dettaglio, una stoffetta tra e mani, una tinta di lana che ti conquista: un materiale, insomma. Capita pure a me con la creta. Chissà che cose carine tirerai fuori! Come va la bottega? Io da Gennaio (perché a novembre e dicembre sono dietro ai regali fatti a mano) mi butto! Sono pronta e il tuo incoraggiamento ha fatto la sua parte...
    Ps che belli sono quei gnometti legno e cappello?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la bottega per il momento non frutta, devo essere sincera. però mi stimola molto. anche il fatto di non aver ancora venduto niente invece che demoralizzarmi mi motiva a far sempre meglio...ormai che sono in pista ballo! sarei proprio felice di averti incoraggiata a provarci, davvero! ma su Etsy o Alittlemarket? fammi sapere se hai bisogno di qualche aiuto, sono qui!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...