martedì 2 dicembre 2014

il mio natale di panno: i giochi

Per me Natale dovrebbe sempre far rima con gioco. Non dovrebbe passare Natale  senza che si sia giocato, almeno un po'. Con quelli in scatola da portare in tavola dopo luculliani banchetti. Pedine e dadi che rotolano tra le bucce dei bagigi, carte sparpagliate tra spicchi di mandarini profumati, ultime mani di rivincita bagnate da ultimi bicchieri della staffa.
Intanto sul pavimento in un tripudio di carte da pacchi stracciate e nastri sciolti i piccoli fanno amicizia con i nuovi arrivati: bambole, trenini, mattoncini. In sottofondo qualche Christmas oldies a basso volume e profumo di zenzero e cannella nell'aria.  


Non ho potuto fare a meno di metterne un po' anche in bottega, di giochi. 
Un memory di panno. Morbido morbido, facile facile,. per sfide all'ultima coppia. O semplicemente per far baraonda sul tappeto, che non fa mai male.






"Ooops, I did it again!"
Non ho resistito, l'ho rifatto. Questo libretto di panno qualcuno se lo ricorderà. L'avevo fatto l'anno scorso. Era appena il secondo che facevo, e già rispetto al primo sentivo di essere migliorata un po'. Ora molte più cose, trucchetti e passaggi mi sono chiari. Come impaginare, come rilegare. I quiet book sono l'elemento con cui sento di avere più affinità, con i quali mi esprimo meglio. Ho in mente una collana, per ogni volume un tema. Richiedono  sacco di lavoro, ma la soddisfazione che danno una volta finiti non ha uguali.
Rispetto a quello dell'anno scorso ho apportato solo qualche piccolissima modifica: dettagli, colori, accuratezza. perchè più fai e più impari, si sa.





Anche i cubi inventa-storie mi prendono bene, devo ammetterlo. In fondo sono dei libri a tre dimensioni, no?!? Tu lanci il dado, vedi cosa esce e parti con il tuo racconto strampalato, che ad ogni lancio si fa sempre più fantasioso e, senza dubbio, divertente. Per i bambini è un'ottima palestra creativa, secondo me.
Questo in salsa natalizia poi lo vedo bene come generatore di  recite improvvisate in cui far andare in scena tutta la famiglia: si lancia il dado a turno e ognuno interpreta una parte. Io mi vedrei bene nella parte del pacco regalo! E mi immagino già una storia in cui l'albero decide di scappare dalla finestra e viene inseguito dall'omino di panpepato in sella alla renna...




Trovate tutto in bottega!

20 commenti:

  1. Tutto grazioso, molto carino! Il Xmas Book è davvero fantastico:-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è uno dei miei pezzi preferiti! ;-)

      Elimina
  2. Io sono una fan sfegatata dei tuoi lavori col feltro e questi giochi natalizi sono adorabili!!! Il quietbook poi, è semplicemente delizioso!!!!
    Aspetta solo che io trovi un lavoro decente....e poi te li compro tutti! !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un lavoro decente sarebbe un bellissimo regalo per molti, quest'anno! te le auguro di cuore!

      Elimina
  3. Your games are so sweet! I love the details you put in. Just adorable.

    RispondiElimina
  4. E' veramente tutto stupendo, ti posso "sponsorizzare" in uno dei miei prossimi post?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e me lo chiedi?!? ;-) sarebbe un grande onore per me, davvero! grazie!

      Elimina
    2. L'ho programmato per mercoledì! :-)))

      Elimina
    3. grazie mille!!! :-))) sapere che qualcuno apprezza quello che faccio e fa in modo di "aiutarmi" è un pensiero che mi scalda il cuore :-*

      Elimina
  5. che bellezza !!! prendo spunti :)

    RispondiElimina
  6. Sei bravissima! E i tuoi lavori sono riconoscibili! Complimenti

    Speranza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco anche sapere che qualcuno riconosce in quel faccio uno stile, una sorta di "marchio" mi fa un enorme piacere e mi motiva ad andare avanti. grazie!

      Elimina
  7. Quante idee! L'atmosfera natalizia che hai descritto è semplicemente perfetta, sarà perchè amo il Natale, ma mi fa proprio sognare ad occhi aperti :) Il memory che hai fatto è davvero originale, complimenti per l'idea!
    Ho appena scoperto il tuo blog e ti seguo con piacere! Ti ho anche lasciato un regalo sul mio blog, passa a ritirarlo quando ti va :)
    A presto!
    Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per le belle parole e i complimenti: prendo tutto molto volentieri! per il premio, non volermene ma non ne ho mai "ritirato" nessuno, quindi per correttezza non parteciperò nemmeno a questo. grazie mille comunque, davvero! in questi giorni sono un po' presa da un mucchietto di cose, ma appena passa prometto che vengo a trovarti da te. grazie ancora!

      Elimina
  8. Bello, mi viene voglia di copiarlo e farlo col mio piccolo! Bellissime anche le immagini...

    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè, ecco copiare magari anche no, direi.
      se mi va che qualcuno copi qualcosa che faccio posto un tutorial di solito. io e tutte quelle che come me cercano di percorrere questa strada.
      questo era uno di quei post che scrivo per farmi pubblicità, lo dico senza vergogna alcuna: mostro quello che faccio sperando che a qualcuno piaccia e magari poi lo compri. mi pare abbastanza ovvio. poi, per carità, mi redo conto di non aver inventato nulla di chissàche innovativo o trascendentale, e so che nella rete le idee circolano libere e il diritto d'autore e compagnia spesso se ne vanno a quel paese.
      però, e alcuni commenti lo confermano, queste sono cose mie, con uno stile mio, e mi ci sto applicando con impegno e dedizione. e c'è chi mi segue da tempo e lo sa.
      prendere spunto, lasciarsi ispirare, capisco possa succedere, ma copiare è proprio bruttino.
      non voglio sembrare scortese, ma così giusto per mettere le cose in chiaro. poi magari l'hai detto solo per dire, con una punta d' ironia che io in questo momento non ho saputo cogliere. però, ecco, a scanso d'equivoci lo dico a te e a tutti: non copiate quello che metto in bottega, grazie.
      grazie comunque per l'apprezzamento.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...